Viale della Repubblica, 373, 87100 Cosenza - CS
0984 390811
info@cosenza.tecnologiaesicurezza.it

Apprendistato Professionalizzante

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE CARATTERISTICHE

Durata della Formazione

Il percorso formativo previsto per l’apprendistato professionalizzante ha una durata variabile, da un minimo di 120 ore annue ad un massimo di 160 ore annue, a seconda del settore nel quale l’azienda opera. Alla fine del percorso formativo verrà rilasciata attestazione di avvenuta formazione da un ente bilaterale nazionale.

Età

L’Apprendistato Professionalizzante è rivolto ai giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, per coloro che sono già in possesso di una qualifica professionale bastano solo 17 anni.

Durata apprendistato

Con l’entrata in vigore del DL 167/11 del luglio 2011 il contratto apprendistato potrà avere durata fino ad un massimo di 3 anni, mentre per i settori dell’artigianato e del commercio fino ad un massimo di 5 anni.

Costo

Le aziende che vogliono effettuare la formazione degli apprendisti totalmente all’interno della propria azienda, possono rivolgersi a Tecnologia&Sicurezza per la compilazione del Piano Formativo Individuale e per la gestione dei moduli formativi mirati. Il costo del corso di formazione per apprendista varia a seconda del numero di apprendisti da formare, al CCNL applicato, alle qualifiche professionali di riferimento degli apprendisti, al tipo e alla durata dei moduli formativi richiesti. Ogni preventivo tiene conto delle specifiche esigenze.

Sanzione in caso di mancata formazione

Le sanzioni previste dal quadro normativo in vigore comportano: una multa pari al doppio delle agevolazioni ottenute per tutta la durata dell’apprendistato e la conseguente assunzione a tempo indeterminato dell’apprendista.

IL PIANO FORMATIVO INDIVIDUALE

Il contratto di Apprendistato Professionalizzante prevede l’obbligo di stesura di un Piano Formativo Individuale.

Caratteristiche:

  • Formazione prevista dal Testo Unico che ne regola la durata e le specifiche di svolgimento;
  • Fa riferimento, in attesa di norme collettive e regionali integrative, ai profili formativi del Sistema Regionale delle Qualifiche (SRQ);
  • Contiene gli obiettivi del percorso formativo che l’apprendista dovrà compiere secondo il contratto per ottenere la qualifica prevista.

Contenuti:

Il piano formativo individuale dovrà contenere:

  • Informazioni anagrafiche dell’azienda;
  • Informazione anagrafiche dell’apprendista;
  • Informazioni anagrafiche del tutor aziendale;
  • Mansione di inserimento dell’apprendista in riferimento al SRQ;
  • Modalità di erogazione e articolazione della formazione.

Scopo:

L’apprendistato ha lo scopo di far conseguire al lavoratore una qualifica attraverso la formazione sul lavoro e l’acquisizione di competenze di base, trasversali e tecnico-professionalizzanti.

Un’adeguata formazione fa crescere professionalmente gli apprendisti e permette all’azienda di trarne benefici qualitativi ed economici.

FORMAZIONE INTERNA, UN GRANDE VANTAGGIO

Tecnologia&Sicurezza offre la possibilità di formare gli apprendisti completamente all’interno dell’azienda, nel rispetto della legge 133/2008, del decreto legge 167/2011 e dei CCNL.

  • L’apprendista viene formato all’interno dell’azienda ed in modo mirato
  • La formazione tecnico professionale può essere effettuata dal datore di lavoro per aziende fino a 15 dipendenti o da un lavoratore esperto dell’azienda stessa (TUTOR AZIENDALE)
  • Il titolare dell’azienda decide tutti i moduli formativi trasversali da affidare al docente esterno (TUTOR FORMATIVO)
  • Il titolare dell’azienda accresce la professionalità degli apprendisti con il metodo che ritiene più opportuno
  • Il titolare dell’azienda ha la possibilità di monitorare la formazione e l’apprendimento ogni giorno
  • Il titolare dell’azienda pianifica la formazione a livello individuale
  • Il titolare dell’azienda verrà affiancato da un consulente esperto durante tutto il progetto formativo
  • L’azienda rimane con l’organico al completo anche nei giorni di formazione
  • L’azienda non si deve preoccupare della compilazione dei registri
  • Il Consulente del Lavoro ed il Commercialista non di devono preoccupare della compilazione dei Piani Formativi Individuali e di monitorare che l’azienda assolva l’obbligo di formazione
1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Powered by